LOADING

Type to search

Tags: ,

Tech Arena: Huawei lancia le “competizioni” tra studenti

Share

Ragazze e ragazzi delle università di tutta Europa potranno mettere alla prova le proprie capacità di codifica, uso di algoritmi, matematica e ingegneria per risolvere problematiche concrete. Sei i vincitori per ciascuna competizione Tech Arena, che riceveranno premi in denaro o prodotti Huawei

È partito il conto alla rovescia per Tech Arena. Di cosa stiamo parlando? Dell’iniziativa targata Huawei, che permetterà agli studenti universitari europei di competere e migliorare le loro competenze in ambito tecnologico. Annunciata in occasione del Viva Technology 2022 di Parigi, tra i più importanti summit tecnologici in Europa, Tech Arena vedrà come primo appuntamento la Francia e sarà aperto alla partecipazione anche agli studenti italiani.

Cos’è Tech Arena di Huawei

Tech Arena rientra nell’ingente piano di Ricerca & Sviluppo di Huawei in Europa. Solo nel 2021, l’azienda cinese ha destinato 400 milioni di dollari per finanziare partnership con le università. Oggi la multinazionale collabora con oltre 300 università e 900 istituti di ricerca nel mondo per promuovere i talenti e la ricerca a livello internazionale. Le nuove competizioni di Tech Arena, ideata dai laboratori di Huawei in collaborazione con le migliori università, puntano a creare un ponte tra l’industria e il mondo accademico, dove le studentesse e gli studenti più talentuosi possono apprendere nuove modalità per applicare le nozioni accademiche alle sfide del mondo reale.

Huawei prevede almeno 10 competizioni Tech Arena, che coinvolgeranno oltre 1.000 studenti durante l’anno scolastico 2022-2023. Queste competizioni avranno luogo in numerosi Paesi, tra i quali Francia, Regno Unito, Irlanda, Svezia, Germania, Finlandia, Belgio, Italia (dove è prevista l’organizzazione dell’evento nella seconda parte dell’anno), Svizzera e Israele. “Dobbiamo ampliare i nostri orizzonti, comunicare con i talenti per comprendere le loro esigenze e supportarli sempre più affinché possano crescere e usare proprio queste iniziative come un trampolino di lancio per emergere”, ha affermato Xiang Zishang, Vicepresidente dell’Istituto di Ricerca Europeo di Huawei. “I temi e gli obiettivi di queste competizioni spazieranno tra numerosi argomenti tecnologici d’avanguardia. Per citare alcuni esempi, in passato ci si è concentrati su argomenti quali il modeling delle reti ottiche, l’intelligenza in tempo reale e le applicazioni per il mondo automotive”.

In palio premi in denaro e prodotti Huawei

I concorrenti avranno l’opportunità di mettere alla prova le loro capacità di codifica, uso degli algoritmi, matematica e ingegneria per risolvere problematiche di settore concrete. Ciascuna competizione prevede sei vincitori, che riceveranno premi in denaro o prodotti consumer di Huawei, come smartwatch e computer portatili. “Gli studenti di oggi saranno i ricercatori di domani, motivo per cui conoscere in anticipo le sfide contemporanee più interessanti e al tempo stesso impegnative può motivarli a intraprendere una carriera tecnica di alto profilo”, ha commentato Dario Rossi, direttore di laboratorio nell Centro di Ricerca di Parigi di Huawei.

Per ulteriori informazioni sulla prima competizione Tech Arena che si svolgerà in Francia è disponibile il link xianti.fr

Tags:

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *